I Saggi dell'Osservatorio

Potere sostitutivo e diritto di rivalsa: interazioni, modulazioni e limiti. Alla ricerca dell’effettività

di Marta Tomasi

SOMMARIO: 1. La “dimensione comunitaria” degli enti infra-statali e la “dimensione regionale” dell’implementazione del diritto dell’Unione europea – 2. L’implementazione in Italia di meccanismi volti al controllo, alla gestione e alla limitazione del contenzioso per violazione del diritto dell’Unione europea – 3. Il potere sostitutivo dello Stato e le insostituibili responsabilità delle Regioni e degli enti locali nell’attuazione del diritto dell’Unione europea – 4. Il diritto di rivalsa nel dialogo inter-soggettivo fra Stato e Regioni - 4.1. Profili procedurali del diritto di rivalsa: la Corte costituzionale e il necessario coinvolgimento istituzionale dei diversi livelli di governo - 4.2. Profili contenutistici del diritto di rivalsa: la Corte costituzionale e l’accertamento delle responsabilità “in concreto”- 4.3. Il primo caso di esercizio del diritto di rivalsa per mancata esecuzione di una sentenza di condanna della Corte di Giustizia. Il richiamo alla concretezza da parte del TAR Lazio – 5. Cenni conclusivi.


In the phase concerning the implementation of EU law, the internal allocation of powers plays a fundamental role.
Nonetheless, even if the 2001 constitutional reform in Italy has promoted a more active participation of the Italian Regions in the law-making process and in the implementation of EU law, the EU system continues to be characterised by the liability of a Member State before the EU institutions for violations of EU obligations even when these violations are ultimately ascribable to its Regions.
This paper aims to investigate instruments adopted within the Italian domestic legal order to make infra-State bodies accountable for violations of EU obligations. In particular the analysis will focus on the interactions between the substitutive power played by the national State and the “right to recourse” that allows the State to re-quest damages to non-compliant Regions. The study will focus on their functioning, degree of effectiveness and concrete application and, in synthesis, on how they contribute to a virtuous implementation of EU law.
To this aim, some recent judgments, from the Constitutional Court and from an administrative tribunal (TAR Lazio) will be presented. All of these decisions basically agree on the importance of evaluating the concrete and specific relevance of regional or local responsibilities.
The reported examples show a key for reading and correctly interpreting and applying the instruments created by the Italian legal order to ensure a proper and proactive EU law implementation.

Osservatorio sulle fonti

Rivista telematica registrata presso il Tribunale di Firenze (decreto n. 5626 del 24 dicembre 2007). ISSN 2038-5633.

L’Osservatorio sulle fonti è stato riconosciuto dall’ANVUR come rivista scientifica e collocato in Classe A.

Contatti

Per qualunque domanda o informazione, puoi utilizzare il nostro form di contatto, oppure scrivici a uno di questi indirizzi email:

Direzione scientifica: direzione@osservatoriosullefonti.it
Redazione: redazione@osservatoriosullefonti.it 
Saggi, note e commenti: saggi@osservatoriosullefonti.it

Il nostro staff ti risponderà quanto prima.

© 2017 Osservatoriosullefonti.it. Registrazione presso il Tribunale di Firenze n. 5626 del 24 dicembre 2007 - ISSN 2038-5633