Fascicoli

I sistemi elettorali delle Camere dopo le sentenze della Corte costituzionale (n. 1/2014 e n. 35/2017) e la legge n. 165/2017

di Giampietro Ferri

SOMMARIO: 1. L’Assemblea Costituente e i sistemi elettorali delle Camere: l’«ordine del giorno Giolitti» e l’«ordine del giorno Nitti». - 2. Le posizioni della dottrina e della Corte costituzionale circa il rapporto fra la Costituzione e i sistemi elettorali. - 3. Il cambiamento dei sistemi elettorali delle Camere: dal proporzionale al maggioritario. - 4. La sentenza della Corte costituzionale n. 1/2014 sulla legge n. 270/2005: la dichiarazione dell’illegittimità costituzionale dei premi di maggioranza. - 5. (Segue): la dichiarazione dell’illegittimità costituzionale delle liste bloccate. - 6. (Segue): i problemi interpretativi posti dalla sentenza. - 7. La legge n. 52/2015 sull’elezione della Camera dei deputati: il premio di maggioranza e il ballottaggio. - 8. (Segue) le liste semi-bloccate. - 9. La sentenza della Corte costituzionale n. 35/2017 sulla legge n. 52/2015: la dichiarazione dell’infondatezza della que-stione relativa alla soglia del 40% per il premio di maggioranza. - 10. (Segue) la dichiarazione dell’infondatezza della questione relativa alle liste semi-bloccate. - 11. (Segue): la dichiarazione dell’illegittimità costituzionale della legge nei punti concernenti: a) il ballottaggio. - 12. (Segue) b) il meccanismo di scelta del collegio nel caso dell’elezione del candidato in una pluralità di collegi. - 13. (Segue) l’invito ad ‘armonizzare’ i sistemi elettorali delle Camere. - 14. I nuovi sistemi elettorali delle Camere disciplinati dalla legge n. 165/2017: la formula mista (con prevalenza proporzionale) e la complessiva ‘armonizzazione’ dei sistemi di voto. - 15. Considerazioni conclusive.


This essay will give an account of electoral system for elections to the Senate and the Chamber of Deputies by examining Constitutional Court jurisprudence. The first section will examine the constituents’ decisions in electoral matters as well as the relation between the Constitution and the electoral system. In the pages that follow, this paper gives a brief overview of the transition from a proportional to a majority system (Law No. 276 and 277/1993). The next section of the essay deals with Judgment No. 1/2014 of the Constitutional Court, which declared unconstitutional the electoral system for election to the Chamber of Deputies and the Senate, governed by the section of Law No. 270/2005 on majority bonus and blocked party-lists. The essay continues with the study of Law No. 52/2015, which changed the electoral system of the Chamber, and of Constitutional Court’s Judgement No. 35/2017 which declared unconstitutional the section of the law providing for a second ballot between the two highest ranked lists. The essay concludes with the new electoral Law No. 165/2017, which lays down a mixed system (predominantly proportional). This paper explains how this law manages to “harmonise” the electoral systems of the two Chambers, despite having critical aspects, the most important of which being that the voter has only one vote and therefore it is not possible to make a distinction between the two components of the electoral system (majority and proportional).

Osservatorio sulle fonti

Rivista telematica registrata presso il Tribunale di Firenze (decreto n. 5626 del 24 dicembre 2007). ISSN 2038-5633.

L’Osservatorio sulle fonti è stato riconosciuto dall’ANVUR come rivista scientifica e collocato in Classe A.

Contatti

Per qualunque domanda o informazione, puoi utilizzare il nostro form di contatto, oppure scrivici a uno di questi indirizzi email:

Direzione scientifica: direzione@osservatoriosullefonti.it
Redazione: redazione@osservatoriosullefonti.it 
Saggi, note e commenti: saggi@osservatoriosullefonti.it

Il nostro staff ti risponderà quanto prima.

© 2017 Osservatoriosullefonti.it. Registrazione presso il Tribunale di Firenze n. 5626 del 24 dicembre 2007 - ISSN 2038-5633